Il condizionatore d’aria è un dispositivo essenziale in questi ultimi anni perché vi permette di trascorrere le sempre più torride estati indenni senza boccheggiare per colpa del solleone. Tuttavia, si tratta di uno degli elettrodomestici più energivori che ci sia in tutta la casa. Occorre quindi mettere in campo efficaci soluzioni per limitare i consumi e abbassare la vostra bolletta della luce, come quelle elencate di seguito.

1.     Usate la funzione deumidificatore

Tanto per iniziare, preferite la funzione deumidificatore che limita i consumi del dispositivo. Spesso quando soffrite per il caldo, non è proprio colpa delle alte temperature ma piuttosto del tasso di umidità elevato presente nell’aria. Usate la funzione deumidificatore sia per ridurre i consumi sia per stare subito meglio. Se attivate questa modalità, ma non sembra cambiare nulla, richiedete un valido servizio di manutenzione e assistenza condizionatori a Roma che controlla che tutto sia effettivamente funzionante come deve e sostituisce eventuali parti usurate.

2.     Chiudete tapparelle e finestre

Ancora troppe persone hanno la cattiva abitudine di accendere il condizionatore d’aria senza chiudere le finestre. Prima di accendere l’apparecchio, fate un giro in ogni stanza della casa per chiudere per bene le finestre impedendo all’aria calda esterna di insidiarsi nel perimetro domestico. È da escludere anche l’apertura superiore vasistas.

Allo stesso tempo, ricordate anche di abbassare le tapparelle per schermare la luce del sole che porta con sé calore. Un ambiente buio, infatti, è più fresco. Se non avete gli avvolgibili, allora chiudere gli scuri oppure montate dei tendaggi molto coprenti in un tessuto spesso.

3.     Eseguite una pulizia periodica

Se siete alla ricerca di validi e immediati sistemi per risparmiare in bolletta senza rinunciare al condizionatore d’aria, non vi resta che investire in una pulizia periodica. Un valido servizio di manutenzione e assistenza condizionatori a Roma dovrebbe essere prenotato all’incirca una volta l’anno, preferibilmente prima del periodo di massimo utilizzo del dispositivo per eseguire operazioni che, tra le altre cose vanno a migliorare l’efficienza, evitando di ritrovarvi con un dispositivo che consuma troppa energia elettrica.

Di Grey