Un trasportatore di trucioli è un macchinario che ha il compito di evacuare gli sfridi metallici che si generano durante il lavoro della macchina utensile, come un tornio o una fresatrice.

Com’è fatto un convogliatore di trucioli metallici

Dal punto di vista tecnico, un convogliatore trucioli a coclea che cioè funziona grazie a una vite infinita, vanta una manutenzione minima nel tempo grazie a una struttura semplice e delle giunzioni altrettanto elementari. Sfruttando il sistema a vite infinite, il macchinario ha un ingombro ridotto e trova facilmente posto in ogni capannone. Inoltre, il sistema di motorizzazione che permette al macchinario di asportare tutti i preziosi residui metallici, in particolare quando si tratta di leghe oppure ottone senza piombo, è performante, affidabile e solido.

Un convogliatore di scarti e sfridi metallici funziona a ciclo continuo in maniera automatica senza quindi bisogno della presenza di un operatore. È quello che ci vuole per completare un sistema produttivo che lavora su 3 turni e anche nel weekend.

Perché asportare gli scarti metallici

Nel momento in cui si parla di scarti e sfridi metallici è importante capire l’importanza di asportarli evitando che intralcino il lavoro della macchina utensile. Ovviamente, tutti gli scarti che si depositano vanno rimosse il prima possibile altrimenti la macchina utensile può avere delle ripercussioni. Ad esempio, si osserva una vita utile minore nel caso in cui la pulizia degli scarti non fosse puntuale grazie a un evacuatore integrato nel sistema.

Se gli scarti e gli sfridi metallici non venissero eliminati, ne risente anche la qualità dell’output finale; che si tratti di prodotti finiti, semilavorati o semplicemente componentistica, aumenta la qualità e, allo stesso tempo, la riproducibilità dei pezzi quando si adotta un valido sistema di asportazione dei trucioli.

Infine, bisogna ricordare che la macchina utensile diventa più sicura per tutti gli operatori se i trucioli, siano essi lunghi, corti o ammassati, vengono asportati a ciclo continuo grazie a soluzioni come il trasportatore a nastro incernierato che funziona grazie a una coclea oppure altre tipologie come quello a magneti permanenti da scegliere in base alle diverse situazioni.

Di Grey